Esotiche

Gli uccelli esotici sono generalmente uccelli non indigeni che provengono dalle foreste pluviali di America, Africa ed Australia che rappresentano i loro habitat naturali, uccelli cioè che sono originari di un paese o di una zona diversa da quella in cui si trovano attualmente.
In questa trattazione non verranno considerati i Pappagalli, che trovano posto in altre sezioni. Moltissime specie di uccelli esotici sono oramai entrate nei nostri allevamenti, soprattutto per i loro colori fantastici e rappresentano oltre al piacere dell’allevatore, una salvaguardia all’estinzione, che per ragioni climatiche e per la deforestazione operata dall’uomo sono a serio rischio di estinzione.

Volendo classificare in qualche modo gli uccelli esotici, la suddivisione più semplice è quella per paese di provenienza originaria.
Di seguito riportiamo le specie più comunemente presenti nei nostri allevamenti.

Uccelli esotici africani
Uccelli esotici americani
Uccelli esotici australiani

Sicuramente tra tutti gli uccelli esotici, il Diamante di Gould è in più allevato e per i colori del suo piumaggio e per le moltissime mutazioni che si sono ottenute in allevamento: dai tre colori della testa, ai gialli ed ai blu.

  1. Allevare è proteggere: questo è il motto della nostra Società;
  2. Oggi tutti gli uccelli esotici sono nati e cresciuti dagli allevatori;
  3. Nulla è prelevato dall’ambiente;
  4. Tutti gli uccellini sono provvisti alla nascita di un anello inamovibile FOI, che riporta l’anno di nascita ed il numero identificativo dell’allevatore sul registro nazionale FOI.
Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.