Arricciato del Nord

É la più antica razza. In essa si ravvisa la schematica espressione delle sole cinque arricciature principali, mentre il piumaggio delle restanti regioni deve mantenersi del tutto liscio, infatti, un soggetto sarà tanto più pregiato quanto più evidente sarà il contrasto fra le regioni lisce e quelle arricciate e naturalmente, quanto più ricche saranno le arricciature. Importanza particolare deve essere data al collo e all’addome che devono essere quanto più lisci possibili. 

L’Arricciato del Nord è paradossalmente la razza arricciata che più attira l’attenzione sulle “zone” lisce, in quanto è caratterizzato ed è valutato proprio sulla base del netto contrasto tra “zone” arricciate e “zone” lisce. 
Oggi i maggiori problemi nella selezione di un buon Nord sono dati dalle difficoltà di esaltare nello stesso soggetto contemporaneamente regioni lisce ed arricciature. 

Un ottimo Arricciato del Nord, strano ma vero, deve essere caratterizzato da culottes ben attillate, collo e addome perfettamente lisci e dalla testa tonda e completamente priva della benché minima arricciatura, in pratica deve essere totalmente liscia anche questa. 

Gabbia Arricciato
Gabbia da esposizione
Scheda giudizio
Arricciato del Nord Punti
Taglia (forma) 10
Portamento 10
Piumaggio 15
Mantello – Spalline 10
Fianchi 10
Jabot 10
Testa e collo 15
Ali 5
Arti inferiori 5
Coda 5
Condizioni generali 5
Totale Punti 100

Su queste “zone” lisce vanno poi curate le arricciature: Jabot che deve essere bene evidente, folto, simmetrico e senza cavità superiore; Spalline che devono essere simmetriche ed estese a quasi tutto il dorso; Fianchi che devono essere ampi e simmetrici, rivolti verso l’alto fino a superare il livello delle spalline. 

Molto curata deve essere poi anche la Taglia che lo standard ufficiale richiede sia di 17 – 18 cm, anche se oggi si tende a selezionare Arricciati del Nord sempre più grandi.