Alleviamo gli uccelli per salvaguardare la loro esistenza

Gloster

Il Gloster è di recente creazione. Nel 1925 a Londra furono premiati i primi soggetti di questo tipo e cinque anni dopo sorse la prima associazione specialistica del Gloster, così denominato in riferimento al distretto dove furono allevati i primi esemplari. 

La sua diffusione è stata rapida in Inghilterra dove la razza è oggi molto popolare ma anche in Italia sono sempre più numerosi gli allevatori che si dedicano all’allevamento di questa graziosa razza caratterizzata dal ciuffo e dalla taglia ridotta che ne fanno insieme al Fife Fancy il pigmeo dei canarini (misura standard cm. 12 o preferibilmente anche meno). 

Per creare il Gloster si ricorse al meticciamento fra dei Crest di piccola taglia, dei Border e degli Harzer, cui seguì un processo di accurata selezione. 

Canarino FLP gloster corona
Gloster corona

Il Gloster e un canarino ciuffato ma, come per tutte le razze munite di questo ornamento esiste anche la varietà senza ciuffo chiamata “consort” mentre la varietà ciuffata è denominata “corona”. una delle caratteristiche principali nella razza è la minutezza della taglia alla quale vanno accomunate altre peculiarità che sono sagoma graziosamente arrotondata, piumaggio serico e composto e aderente al corpo portamento gaio e vivace ali corte ben aderenti al corpo con punte che s’incontrano, senza incrociarsi, appena sopra la base della coda, gambe di media lunghezza, coda corta e ben stretta per tutto il suo sviluppo.

Il ciuffo non deve essere troppo piccolo ma nemmeno tanto grande da coprire gli occhi raggiungendo la punta del becco. 

L’ampiezza ideale dovrebbe stare a metà occhio. Ciuffi molto grandi, come sono richiesti invece per il Crest farebbero perdere al Gloster la naturale vivacità in quanto gli impedirebbero di ben vedere quanto lo circonda. per la taglia, che come detto è la prima dote della razza, lo standard prevede una tendenza al diminutivo, tanto che lo standard recita: sono tollerati i soggetti di cm. 12 intendendo esplicitamente che sono da preferire i soggetti di taglia inferiore purché possiedano tutte le altre caratteristiche della razza. 

Sono difetti gravi del Gloster: taglia eccessiva, testa troppo piccola o troppo grande, testa piatta nel consort, ciuffo troppo piccolo o abbondante, centro del ciuffo non ben posizionato, cattivo piumaggio, dorso insellato, gambe troppo lunghe. 

Per quanto riguarda gli accoppiamenti è preferibile puntare sulla selezione dei soggetti più piccoli e di buon piumaggio piuttosto che insistere troppo negli accoppiamenti fra brinati che porta a diversi inconvenienti.

gabbia_gloster_lizard
Gabbia di esposizione
Scheda giudizio
Gloster Punti
Corona – Testa 20
Taglia 20
Piumaggio 15
Portamento 5
Coda 5
Zampe 5
Condizioni generali 10
Totale Punti 100