Alleviamo gli uccelli per salvaguardare la loro esistenza

Notizie per i soci

Comunicazioni dalla F.O.I. riguardo alla fornitura di anelli difettosi

A seguito dell’incarico della F.O.I. dato ai Presidenti di Raggruppamento sono state inviate disposizione a tutti i Presidenti di Associazione affinché venga fornito il nominativo dei loro Associati che hanno rilevato problemi di scoloritura e conseguente non leggibilità sugli anellini di riconoscimento sino ad ora forniti.

La finalità di tale iniziativa è quella di poter comunicare in forma anticipata rispetto a possibili verifiche da parte delle autorità competenti una certificazione alternativa alla mancanza di lettura dei dati qui riportati evitando possibili sanzioni amministrative unitamente ad informare la ditta produttrice della necessità di eventuale sostituzione come risulta dal comunicato F.O.I. che alleghiamo.

Invitiamo pertanto i nostri Associati interessati a far pervenire alla Segreteria tramite e-mail all’indirizzo info@aommonza.com i seguenti dati:

  • Nome dell’allevatore
  • RNA
  • Tipologia dell’anello e quantità richieste
  • Razza o categoria a cui è destinato

Ringraziamo per la collaborazione e porgiamo cordiali saluti.

Monza, 21/12/2021

Il Presidente
DARIO SIRONI

7.12.2021 – Sono stati riscontrati un certo numero di casi di scolorimento di anelli calzati alle zampe di nidiacei.
Per quanto la casistica esaminata riguardi quasi esclusivamente gli anelli del nuovo tipo “S” (alluminio, diametro interno 3,6 mm.), introdotto a far tempo dalla campagna anelli in corso, non si è trascurato di valutare anche i casi riguardanti tutte le altre tipologie di anelli.

Trattandosi di evidente problematica di carattere tecnico si è immediatamente devoluto la questione alla società fornitrice Demerio s.a.s. che, pur avendo ancora in corso approfondimenti in ordine alle possibili cause, ritiene che queste ultime possano essere dipendenti o da una partita difettosa della verniciatura o dal contatto degli anellini con sostanze contenenti alcol e/o solventi. Al fine di tentare di neutralizzare quest’ultima evenienza la Demerio s.a.s. ha inserito sul retro del foglietto descrittivo degli anellini in distribuzione il consiglio agli Allevatori di schermare gli anellini in caso di utilizzo delle predette sostanze.  

La Demerio s.a.s. riferisce che la scoloritura degli anellini non è generalizzata a tutte le forniture finora effettuate e che, almeno per quanto attiene ai casi esaminati, la perdita del colore non sembrerebbe aver determinato la cancellazione dei dati impressi a laser che continuano ad essere leggibili. In tal caso l’anellino non perderebbe la sua valenza sia in ambito espositivo sia per le dichiarazioni relative alla CITES ed alla detenzione di fauna autoctona protetta.
Quindi, a rigore di quanto riferito dal fornitore, gli anelli a tutt’oggi consegnati possono essere utilizzati con le precauzioni suggerite.
Qualora invece lo scolorimento avesse determinato la cancellazione di tutti o anche solo di alcuni dati essenziali contenuti sull’anellino, il CDF dispone quanto segue:

a) a richiesta dell’Allevatore (da inoltrarsi alla Segreteria FOI) la Demerio s.a.s. rilascerà una dichiarazione attestante tutte le tipologie di anellini prodotti e consegnati ad ogni singolo Allevatore con i relativi numeri progressivi;

b) conseguentemente la Segreteria FOI attesterà, ad ogni effetto di legge, che l’anello scolorito regolarmente calzato alla zampa di un determinato animale (con descrizione precisa dello stesso) reca i dati non più sullo stesso leggibili;

c) tale attestato consentirà l’esercizio del pieno diritto di partecipazione alle mostre, sia per l’esposizione di soggetti singoli sia per la formazione di stamm.

Il nominativo degli Allevatori incorsi nell’inconveniente nonché i dati degli anelli scoloriti e resi illeggibili verrà trasmesso per le vie ufficiali alle Autorità di Gestione CITES sia nazionali che regionali nonché ai competenti Uffici Territoriali deputati alle verifiche ed ai controlli sulla regolare detenzione di fauna autoctona protetta, con i quali si richiederà in ogni caso una interlocuzione al fine di evitare l’insorgenza di complicazioni.

Con riferimento poi alla comunicazione inviata alla FOI dalla Demerio s.a.s. in data 17/11/2021 circa la sospensione della produzione del nuovo tipo di anellino in alluminio colorato a causa della improvvisa crisi del mercato dell’alluminio e la conseguente impossibilità di reperimento del materiale, in presenza di specifica dichiarazione della Società fornitrice di non essere in grado di fornire il prodotto con soluzione di continuità e nel preciso intento di garantire agli Allevatori FOI la possibilità di ordinare e ricevere gli anellini per tutta la durata della campagna, il CDF si è come di seguito determinato:

d) dispone a far tempo da oggi la possibilità di ordinare unicamente anellini di alluminio anodizzato (del tipo fornito fino alla scorsa campagna di distribuzione);

e) dispone il ritiro dalla distribuzione degli anellini di tipo “S”, indicando in sostituzione degli stessi quelli di tipo “R” (3,8 mm. diametro interno) da utilizzarsi per gli ondulati e quelli di tipo “C” (3,4 mm. diametro interno) da utilizzarsi per i padda;

f) i Giudici non valuteranno quali segni di riconoscimento gli anelli scoloriti;

g) i Giudici non valuteranno quali segni di riconoscimento gli anelli di diversa tipologia o di diversa dimensione o di diverso materiale o di colorazione di tono non identico nell’ambito degli stamm.

Nella consapevolezza di dover disattendere per cause di forza maggiore le indicazioni della CTN O&aP e della CTN EFI e dovendo gestire una situazione evidentemente emergenziale, alla determinazione circa l’utilizzo dell’anellino tipo “R” per gli ondulati e tipo “C” per i padda si è pervenuti in quanto, da informazioni acquisite dalla Demerio s.a.s., non vi è disponibilità di un sufficiente numero di anellini in duralluminio del diametro interno da 3,6 mm. per soddisfare la richiesta ordinaria degli Allevatori.

Avendo disposto il CDF il ritiro dalla distribuzione degli anellini di tipo “S”, la Demerio s.a.s. invierà a titolo gratuito a tutti gli Allevatori che hanno ordinato e ricevuto anellini di tale tipo un numero uguale di anellini di tipo “R” (per gli ondulati) o di tipo “C” (per i padda). Al fine di ridurre al minimo i tempi di riconsegna di tali anellini i soli Allevatori di padda che hanno già ordinato e/o ricevuto anellini di tipo “S”, essendo gli stessi in numero decisamente inferiore rispetto agli Allevatori di ondulati, sono pregati di prendere contatti con la Segreteria FOI (tel. 0523593403, chiedere di Elena o di Loretta) per comunicare il numero di anellini di tipo “C” da ricevere.

Il Consiglio Direttivo Federale